Amministrazione cantonale: un datore di lavoro moderno per un collaboratore motivato come Lei.
collaboratore/trice accademico/a (100 %)
Amt für Jagd und Fischerei
Ringstrasse 10
7001 Chur

Mansioni: in qualità di biologo/a della selvaggina dirige la Sezione selvaggina e caccia dell'Ufficio per la caccia e la pesca. È responsabile del rilevamento, della preparazione e della rappresentazione corretti dal punto di vista scientifico delle basi in materia di biologia della selvaggina ed ecologia per la pianificazione della caccia nel Cantone dei Grigioni. Dirige i vari progetti di monitoraggio e di controllo nel quadro della gestione della selvaggina, come i rilevamenti degli effettivi, l'esame del bottino di caccia, i progetti di applicazione di trasmettitori e allestisce valutazioni, presentazioni e rapporti tecnici. Nei rapporti bosco-selvaggina è responsabile della parte relativa alla biologia della selvaggina e della stima dei danni causati dalla selvaggina all'agricoltura. Inoltre accompagna eventuali studi scientifici in materia di biologia della selvaggina ed ecologia della fauna selvatica sulle specie cacciabili. Si occupa poi in autonomia di diversi dossier specialistici e relativi a singole specie nel settore dell'attuazione concreta della pianificazione della caccia (tiro, esame di caccia). In tale contesto la collaborazione sotto il profilo specialistico con altri servizi cantonali e nazionali, con società di caccia e associazioni per la protezione della natura e altri rappresentanti di interessi riveste un ruolo importante. Elabora anche le basi per la formazione e il perfezionamento professionale dei cacciatori nonché dei non cacciatori.

Profilo richiesto: formazione in biologia della selvaggina, ecologia della selvaggina, biologia o in scienze naturali conclusa presso un'università o una scuola universitaria professionale nonché esperienza professionale con perfezionamento professionale corrispondente. Si presuppongono conoscenze specialistiche in biologia ed ecologia della selvaggina nonché in biologia dei mammiferi e in ornitologia. Altri presupposti sono una spiccata capacità di pensare in termini ecologici e conoscenze approfondite in materia di protezione e gestione degli habitat. Esperienze pratiche di caccia, preferibilmente della caccia grigionese o di altri sistemi di caccia (con e senza licenza) costituiscono titolo preferenziale.
Conosce i metodi di valutazione statistica usuali. È indispensabile una buona capacità di espressione scritta e orale in tedesco, mentre conoscenze di italiano sono auspicate. Infine si contraddistingue per buone capacità di assimilazione e di apprendimento, abilità nel condurre trattative e svolgere presentazioni e capacità di lavorare in modo preciso, flessibile e autonomo.

Volume di lavoro: 100 %
Assunzione della funzione: 1° febbraio 2023 (o in data da convenire)
Luogo di lavoro: Coira
Termine di annuncio: 10 luglio 2022
Persona di riferimento: Dr. Adrian Arquint, capo dell'Ufficio per la caccia e la pesca, adrian.arquint@ajf.gr.ch

Attendiamo con piacere la sua candidatura completa.